Enciclopedia delle armi - a cura di Edoardo Mori
    torna indietro
 

Home > Armi > Atlanti di immagini > Glossario delle armi bianche > N

back

Glossario illustrato delle armi bianche
A picture glossary of edged weapons
Bilderlexikon der Blankwaffen
Glossaire illustré des armes blanches

| A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z |

Naga Dao - O-yumi

Naga Dao
Spada della popolazione Naga dello Assam lunga circa 70 cm e con lama di 20-25 cm.
Nagamaki
Arma giapponese tra la spada e la lancia, lunga circa 120 cm e con lama di circa 45 cm. Era usata dai monaci combattenti.
Nagegama, vedi Kusarigama
Naginata
Arma in asta giapponese che reca inastata una lama simile a quella di una sciabola; vari i modi di fissaggio, da quello fisso con codolo (nakagi, komi, kuki) a quello mobile che consente di usare la lama anche senza l’asta (Naginata no saki). Si esercitavano al suo uso anche le donne. La lama è lunga 25-50 cm ed era munita di fodero (le lame giapponesi sono sempre protette da un fodero).
Nais, spada dei
Nata o Ken Nata
Coltello da caccia giapponese con lama di 20-30 cm.
Navaja
Coltello spagnolo a serramanico per difesa personale, nato probabilmente alla fine del XVIII secolo; presenta lame a molla semplice (cierre de muelle) o con vari tipi di blocco, soprattutto "cierre de anilla" con anello o "cierre de ventana" con "orecchie" che permettono di sbloccare la lama tirando la molla con indice e pollice; a partire dal XX secolo si generalizza il fermo con "cierre de palanquilla", una leva a camma; rarissimi esemplari antichi hanno la virola ruotante, diventata celebre dopo l'adozione (e il brevetto...) da parte della casa savoiarda Opinel, oltre 100 anni dopo; gli esemplari da difesa personale hanno di solito dimensioni comprese tra i 30 e i 60 cm; i maggiori centri di produzione sono Albacete, Sevilla, Malaga, Barcelona, Santa Cruz de Mudela; controverse le opinioni sulla produzione ottocentesca di Zaragoza e Toledo, spesso considerata come opera di maestranze francesi o addirittura produzione falsa originaria di Thiers in Francia.
Esistono esemplari di dimensioni maggiori, chiamati "navajas de muestra", non destinati all'uso pratico ma esposti come insegne dei negozi, presentati alle fiere internazionali od usati in manifestazioni folcloristiche in cui personaggi vestiti da "contrabandistas" sfilano agitando enormi navajas, con tecniche simili a quelle degli sbandieratori delle feste storiche italiane.

 

Ngomba
Ascia degli Ngomba, tribù dello Zaire; 70 cm.
Niabor
Parang dei dayaki di mare con impugnatura con uncino e sulla lama uno sprone in prossimità dell’impugnatura.
Nil-li
Mazza di legno australiana.
Nimcha
Spada araba (Marocco, magrebina), fine 1600, con tipica guardia rettangolare.
Nodachi o Ôdachi
Antica spada giapponese con lama di oltre 90 cm fino a 226 cm (sic!); in genere sui 120 cm. Per quelle lunghe occorreva un aitante cha aiutasse a sfoderarla. Quelle di lunghezza normale venivano portate sul dorso con l’impugnatura a sinistra.
Noccoliera, tirapugni (ingl. Knuckle Duster, Brass Knuckles; ted. Schlagring)
Arnese a forma di anello o più elaborata da applicare alla mano per colpire con il pugno. Talvolta unito ad una lama. La prima figura può essere però uno sgranatore per pannocchie di mais e quindi un attrezzo e non un'arma.
L'ultimo è un tirapugni da trincea della I G.M. con uncini e lama.

Nulla-Nulla
Mazza australiana di legno (Qqueensland).
Nunchaku
Strumento usato nelle armi marziali e formato da due manganelli uniti da un catena.
Onagro
Macchina bellica romana per il lancio di pietre. Gittata sui 30 m.
Ono
Scure in asta giapponese lunga circa 2 m. usata dagli Yamabushi; il tagliente era munito di fodero.
Opi
Un tipo di klewang malese con impugnatura ornato di ciocche di capelli.
O-yumi
Grande balestra da fortezza giapponese (arco lungo anche tre metri).


torna su
email email - Edoardo Mori top
  http://www.earmi.it - Enciclopedia delle armi © 1997 - 2003 www.earmi.it