Enciclopedia delle armi - a cura di Edoardo Mori
    torna indietro
 

Home > Armi > Atlanti di immagini > Glossario delle armi bianche > S

back

Glossario illustrato delle armi bianche
A picture glossary of edged weapons
Bilderlexikon der Blankwaffen
Glossaire illustré des armes blanches

| A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S1 2 3 4 5 6 | T | U | V | W | X | Y | Z |

Sai - Scramasax

Sai
Arnesi derivati da una forca, usati nelle arti marziali.
Saif
Sciabola araba con tipico pomello a forma di corona puntuta.
Salapa
Spada indiana; il pomo è munito esternamente di una striscia di metallo perpendicolare alla impugnatura, a protezione del braccio.
Sang
Lancia cerimoniale singalese.
Sapakana
Mazza della Guaiana.
Sasumata
Una forca giapponese con rebbi spinosi. Nel periodo Togukawa la polizia usava la tecnica Hobaku jutsu per catturare i delinquenti con tre arnesi diversi (Mitsu-dogu, la triplice attrezzatura) formata da Sasumata, Sode Garumi (lunga arma in asta con parte terminale chiodata e munita sulla cima di ganci appuntiti per afferrare gli abiti) e Tsuko bo).
Sbulah o Sboulah
Coltello del Marocco con manico tipo jambiyan ma con lama diritta e taglio singolo.
sboulah
Shahska
Specie di jatagan 
shaska
Schiavona (fr. Schiavone)
Spada a lama larga e pesante di solito a due fili con tipico fornimento ingabbiato. Arma da cavallo in uso nella Rep. veneta dal 1500 in poi.
Schläger (ing. Schleger)
La spada usata dagli studenti tedeschi per il duello; ha una guardia rudimentale ed è affilata solo in punta.
Sciabola (ingl. Sabre; ted. Säbel)
Spada con lama ad un solo filo con curvatura convessa dalla parte del filo, più o meno accentuata. Si distingue dalla spada perché essa non è destinata a colpire un puntonto determinato come si farebbe con una ascia, ma a colpire con un movimento che porta il filo della lama a scorrere sul bersaglio. Nella sciabola dell’Europa orientale, la lama si allarga nell’ultimo terzo (jelman). Era usata soprattutto da cavallo. La guardia è talvolta elaborata con rami e calotte. 1) Ussari ungheresi; 2) Ussari M. 1768; 3) Ussari prussiani M.1721; 4) Cavalleria francese 1750; 5) Karabela polacca, 1700; Cosacchi, 1766
1) Sciabola alla ungara; 2) S. alla polacca; 3) S. da ussaro; 4) S. alla turca

Sciabola degli ussari prussiani
Nota come mod. 1721, poiché in tale anno una trentina di ussari vennero inseriti da Federico Guglielmo I nel suo esercito. Il modello illustrato aveva una lama di 90-93 cm con molatura concava “à la Montmorency” e punta Groot.

sciabola ussari
 
Sciabola della fanteria di Zurigo
sciabola zurigo
Sciabola Blücher
 
Scimitarra, vedi Shamshir
Sciabola orientale molto ricurva.
Scite, vedi Falcione
Scorpione
Roncone atipico derivato dall’alabarda e tipicamente italiano. Il nome è moderno.
Scramasax o Sax
Coltello dei Franchi forse di origine celtica; in uso fra le popolazioni germanicha dal 5° al 10° secolo.Le spade con la stessa forma vengono dette SAx o Sax lungo.


torna su
email email - Edoardo Mori top
  http://www.earmi.it - Enciclopedia delle armi © 1997 - 2003 www.earmi.it