Enciclopedia delle armi - a cura di Edoardo Mori
    torna indietro
 

Home > Menu 1 > Sottomenu > Documento

back

Certificati e medici infami

Mi segnalano che in almeno una decina di ospedali i medici della medicina legale incaricati del rilascio dei certificati di idoneità psicofisica per le licenze di porto d'armi, non rilasciano il certificato se prima il richiedente non è andato a farsi la visita oculistica, la visita otorinolaringoiatrica con l'esame audiometrico, la visita psichiatrica, gli esami tossicologici; qualcuno ci aggiunge anche la valutazione psicologica!.
Come dire che per avere un normale certificato il cittadino deve prenotare 5 visite, attendere mesi che venga il suo turno, spendere centinaia di euro, perdere almeno una settimana di giorni lavorativi.
È chiaro che è una nefandezza burocratica e l'unico dubbio che può sorgere nella mente del cittadino è se ciò sia il risultato della condotta di medici anti-armi che vogliono far prevalere le loro stupide ideologie oppure se siano medici cagasotto che vogliono rifiutare ogni tipo di responsabilità, delegando ogni valutazione ad altri.
È certo comunque che, in ogni caso, che trattasi di comportamenti  di assoluta stupidità e/o alquanto delinquenziali.
Il certificato per l'idoneità psico-fisica all'uso delle armi non è certo diverso da quello per guidare un'automobile e proprio non si capisce perché si debbano seguire regole diverse.
Il reparto di medicina legale che esiste presso ogni  Azienda sanitaria  (USL o ASL) è formato da medici pagati proprio per fare la valutazione di chi richiede un certificato e perciò devono essere perfettamente in grado di capire e di controllare se una persona ci vede, se ci sente, se muove regolarmente gli arti, se non ha un comportamento agitato o se sragiona. Solo nel caso seri e concreti dubbi su malattie non facilmente diagnosticabili può essere richiesto uno specifico esame specialistico. Ma se questi medici si rifiutano semplicemente di valutare se una persona ci vede o ci sente è evidente che stanno rubando il pane che mangiano perché o non sanno o non vogliono fare il loro mestiere per cui sono profumatamente pagati (dico profumatamente perché se il loro compito si riduce solo a mettere timbri su un foglio di carta,, senza svolgere alcuna valutazione personale di tipo medico, non c'è bisogno di dargli degli euro, ma basta qualche banana. Sono dei medici o sono degli scribacchini?
E quando mai può essere utile una semplice visita psichiatrica? Il disturbo mentale emerge dal comportamento e può essere accertato solo con osservazione prolungata; non è certo guardando in faccia una persona che vuol nascondere i sui problemi, che si capisce se uno è fuori di testa.
E non parliamo della visita psicologica. Ma lo sanno i nostri legislatori che per oltre la metà dei medici e psicologi chi va a caccia o usa armi o mangia gli agnelli è un soggetto pericoloso? La Costituzione consento di valutare i comportamenti illeciti, ma non certo quelli leciti e, tanto meno i pensieri e le opinioni. Un anarchico è un cittadino rispettabile quanto ogni altro se non va a mettere bombe o non incita a metterle. Secondo voi uno psicologo darebbe il porto d'armi a Grillo o Sgarbi dopo averli visti in televisione? Che c'entrano gli psicologi e che cosa mai possono mai scoprire con mezz'ora di chiacchiere di diverso da ciò che il medico legale ha il dovere di fare personalmente? Che sia vero che a fare i medici legali ci mandano  quelli che di medicina non capiscono nulla?
Di fronte a situazioni del genere l'Ordine dei medici e la direzione sanitaria avrebbero il dovere di intervenire con fermezza perché siamo di fronte a condotte che possono integrare l'omissione di atti d'ufficio e, senz'altro, delle macroscopiche violazioni ai propri doveri di dipendenti pubblici, pagati per servire il cittadino e non per vessarlo.
Questi sono quei medici che hanno lottato strenuamente per impedire che i medici militari potessero sostituirli nel rilasciare certificati medici di questo tipo. Ora si capisce che la battaglia non era certo fatta a fin di bene ma solo per ragioni di potere personale.
15 febbraio 2017


torna su
email email - Edoardo Mori top
  http://www.earmi.it - Enciclopedia delle armi © 1997 - 2003 www.earmi.it