Enciclopedia delle armi - a cura di Edoardo Mori
 Home  Diritto  Armi  Balistica  Scritti vari  Downloads  Links
  Humor

Regole generali di prudenza nel maneggio di armi

torna indietro
  back

  smokinng man Ecco alcune regole di esperienza per evitare incidenti nel maneggio di armi. Diffondetele! Con le armi, come con i funghi, di solito si sbaglia una volta sola. Le statistiche ci dicono che ogni anno sono più le persone colpite in incidenti di quelle colpite per difesa.

  • Il comportamento sicuro e prudente deve essere automatico ed istintivo. Se dovete pensare a come ci si comporta, arriverà il momento in cui sarete distratti.
  • Le armi che riteniamo scariche sono le più pericolose. Gli oggetti a forma di arma vanno sempre considerati armi cariche; si deve imparare a non rivolgere mai la canna di un’arma verso se stessi o verso un’altra persona, neppure se si è convinti che è scarica, neppure per gioco, neppure per distrazione, neppure se si tratta di un’arma inefficiente o di un’arma giocattolo. Non tirare a sé un'arma prendendola per la canna.
  • Non lasciare mai una o più cartucce nell’arma che non debba essere conservata carica per ragioni di uso rapido (difesa personale, caccia); se ciò non è possibile, metterla almeno in sicura.
  • Quando si scarica l’arma accertarsi che TUTTE le cartucce siano state tolte dal serbatoio e dalla camera di cartuccia. Non basta togliere il caricatore. Quando si deve maneggiare un’arma accertarsi più volte di aver tolto il caricatore e ogni altra cartuccia dalla canna.
  • Quando si aziona il grilletto di un’arma, anche se si è convinti che è scarica, rivolgere la canna verso il suolo, prevedendo possibili rimbalzi (pietra nell'erba).
  • Quando si smonta un’arma accertarsi di essere capaci di rimontarla nel modo giusto; vi sono delle armi un cui la mancanza di un piccolo pezzo può creare gravi pericoli (ad esempio il carrello può essere "sparato" contro il viso del tiratore).
  • Non usare mai munizioni di cui non sia sicuri che sono adatte all’arma e di come siano state caricate o conservate.
  • Non sparare mai senza sapere dove il proiettile va a finire, sia che colpisca il bersaglio, sia che lo manchi. Ricordarsi che il proiettile rimbalza contro sassi, tronchi, muri e, se l’angolo di incidenza è modesto, persino sull’acqua e sul vetro. Quindi non sempre è prudente portare un’arma con la canna rivolta verso il suolo.
  • Se l’arma è stata pulita, se è caduta o è stata appoggiata a terra, se è lungo tempo che non viene usata, controllare sempre che non siano rimasti corpi solidi entro la canna; può bastare una pezzuola o un po’ di terra in una canna di fucile per provocarne lo scoppio.
  • Quando si tiene un’arma pronta allo sparo in mano o in spalla e si deve compiere un movimento che potrebbe comportare inciampi, cadute, impigliamenti (passaggio di recinti, salti, arrampicamenti), mettere l’arma in sicura.
  • Non lasciare mai armi e munizioni alla portata di bambini e incapaci.
  • Non affidare mai un’arma ad una persona se non si è sicuri che essa osserverà tutte le regole precedenti.
  • Non bevete alcolici quando dovete sparare. L'alcol peggiora la mira e rende pericolosi.
  • Se una persona, in vostra presenza, mostra di non seguire queste regole, riprendetelo severamente, toglietegli l'arma, impeditegli di nuocere: .. è legittima difesa!

torna su
email email - Edoardo Mori top
  http://www.earmi.it - Enciclopedia delle armi © 1997 - 2003 www.earmi.it